MSC:APERTURA A FINCANTIERI, venisse da noi con un pacchetto potremmo considerarlo

Andare in basso

MSC:APERTURA A FINCANTIERI, venisse da noi con un pacchetto potremmo considerarlo

Messaggio  ivanapi il Dom 24 Mar 2013, 12:27

Aponte: «Fincantieri?
Ci presenti un progetto»
Genova - «Siamo pronti a crescere ma dobbiamo aspettare il momento»: GianLuigi Aponte, fondatore e proprietario di Mediterranean Shipping Company (Msc), si mostra prudente circa i programmi di espansione della flotta crocieristica del gruppo. Nel giorno del battesimo di Msc Preziosa, l’ultimo gioiello della compagnia, Aponte risponde ai giornalisti circa il progetto, già anticipato dal Secolo XIX, di una nuova nave con caratteristiche diverse: più corta, per poter attraccare in tutti i porti del Mediterraneo, più alta, più capiente. «Stiamo vedendo come va l’economia. Ci aspettavamo una ripresa più rapida - ha affermato - ma non c’è stata. E quindi i nostri programmi potrebbero essere modificati. Noi siamo una società che naviga a vista, investiamo quando possiamo. Sicuramente dobbiamo crescere perché 13 navi (12 operative e una, la Msc Melody che sta per essere dismessa, ndr) non sono sufficienti in una economia globale e per un’azienda che deve diventare globale». «Io - ha concluso - devo proteggere quello che ho. Se per farlo devo crescere cresco. È gioco forza crescere. Succederà. Ma quando non posso dirlo. Non bisogna anticipare i tempi per non trovarsi troppo esposti».

Mano tesa a Fincantieri.
«Se Fincantieri venisse da noi con un pacchetto potremmo considerarlo»: secondo l’armatore Gianluigi Aponte, proprietario e fondatore di Msc, dovrebbe essere il cantiere a prospettare all’armatore le condizioni di finanziamento per la costruzione di nuove navi. «L’aspetto finanziario è molto importante - ha affermato Aponte nel corso di un incontro con i giornalisti a bordo di Msc Preziosa, l’ultimo gioiello della flotta -. I politici dovrebbero concentrarsi sulla creazione di una struttura finanziaria di costituzione del credito e banche interessate a partecipare». Aponte ha anche precisato di essere stato contattato dal ministro Corrado Passera che «si è detto a nostra disposizione». «Ma questo secondo me - ha aggiunto - è più un lavoro da Fincantieri che da Passera». «Fincantieri - ha proseguito - è abituato ad avere a che fare con Carnival, un gruppo quotato in borsa, che non ha problemi a sollevare fondi dai propri azionisti. Negli Usa c’è l’equity market e non ci sono problemi ad attingere fondi dal mercato. Noi queste possibilità non le abbiamo. Quello che abbiamo creato in questi anni lo abbiamo creato grazie alle banche ma se le banche non ci sono più...». «In Germania e in Francia - ha spiegato l’armatore - c’è un sistema di assicurazione del credito. In Italia c’è la Sace, ma non so se ha le capacità di garantire questi volumi di crediti dell’ordine di 650 milioni di euro».

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
ivanapi
Press Reporter
Press Reporter

Messaggi : 8729
Data d'iscrizione : 30.10.08
Località : civitanova marche

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum