IL VENTO CONTRARIO DELLE CROCIERE

Andare in basso

IL VENTO CONTRARIO DELLE CROCIERE

Messaggio  ivanapi il Sab 18 Gen 2014, 00:05

Per il business crociere , gennaio e febbraio , sono i mesi più affollati per i passeggeri che prenotano i loro viaggi . Così è stato particolarmente sfortunato quando, il 13 gennaio di due anni fa , la Costa Concordia , di proprietà di una controllata di Carnival , la più grande compagnia di crociere al mondo , è affondata al largo delle coste d'Italia , con la perdita di 32 vite umane. Il mese successivo un incendio sulla Costa Allegra , di proprietà della stessa linea , ha aggiunto alla cattiva pubblicità .

Le peggiori paure del settore, di un crollo delle prenotazioni delle crociere , hanno dimostrato di essere fuori luogo . In tutto il mondo , il numero dei passeggeri delle navi da crociera sono cresciute nel 2012 e nel 2013 , nonostante gli incidenti . E Carnival è rimasta redditizia , come hanno fatto i suoi due principali rivali , Royal Caribbean International ( RCL ) e Norwegian Cruise Lines ( NCL ) . I ricavi sono stati in calo , ma hanno cominciato a riprendersi . I ricavi di Carnival hanno iniziato a salire nel 2013 , e gli analisti si aspettano anche sia RCL e NCL avranno la forte crescita quest'anno .


Ma il mercato crocieristico europeo è ancora stagnante , in parte a causa della perdurante crisi economica del continente . Linee di crociera sono stati costretti a guardare altrove per la crescita . Sia Carnival e RCL hanno spostato navi dall'Europa ai Caraibi , secondo Ian Rennardson a Jefferies. Tuttavia , molti dei viaggiatori americani e canadesi che avrebbero dovuto riempire quelle navi, sono stati colpiti da un incendio sulla Carnival Triumph come navigava nel Golfo del Messico , nei primi mesi del 2013.

Così le grandi compagnie di crociera hanno intensificato i loro sforzi per espandersi in Asia . Carnival prevede che la quota dell'Asia del mercato crocieristico mondiale raddoppierà al 20 % nel 2020 . L'America rimarrà il più grande mercato unico per la vendita di crociere per il prossimo futuro , ma World Travel Market , un'associazione di categoria , calcola che la Cina arriverà dal nulla per diventare il secondo più grande mercato entro il 2017 , nonostante il raffreddamento del tasso di crescita del Paese . Carnival ha aperto cinque nuovi uffici commerciali in Cina lo scorso anno .

Mentre cercano di attirare più classi medie in Asia , le linee di crociera stanno facendo meno cene black- tie e più gioco d'azzardo e shopping rispetto ai loro omologhi occidentali .Passeggeri asiatici sembrano preferire i viaggi più brevi , molti itinerari sono stati tagliati .

Le linee di crociera non hanno ancora rinunciato a Europa e America. Carnival in particolare," lavorare di più " per attirare passeggeri per la prima volta nei suoi mercati tradizionali dal disastro della Costa Concordia , dice Kevin Milota di JPMorgan. Per effettuare crociere , si sta spendendo più sul marketing per le famiglie più giovani e altri gruppi , e investire nei club per bambini e attività di sport estremi a bordo , come la roccia . Ora, oltre il 40 % di passeggeri alla prima volta in tutto il mondo sono di eta' sotto i 40 .

Anche se NCL , la più piccola delle tre grandi , si sta espandendo rapidamente, le due linee più grandi stanno scoprendo che più linee di crociera specializzate stanno iniziando ad erodere la loro quota di mercato. Saga , una ditta vacanza specializzata nella ristorazione per gli over 50 anni , sta prendendo un pezzo di mercato di riferimento delle linee più grandi " come consumatori anziani che preferiscono un ritmo più lento di crociera . Crociere Disney hanno aumentato la loro quota di mercato facendo appello a quelle con bambini piccoli .

Le grandi linee sono anche minacciate dalla crescente popolarità delle navi che vengono commercializzate parlanti una lingua diversa dall'inglese , dice Douglas Ward , un esperto di navi da crociera . I viaggiatori provenienti da alcuni paesi preferiscono sentire la loro lingua madre a bordo . Questo è il motivo perchè Carnival e NCL non sono riusciti a fare grandi breccia nel mercato giapponese . Ora , solo in lingua tedesche le navi di Hapag- Lloyd stanno guadagnando quote di mercato nel suo paese d'origine. E Portuscale Cruises , fondata l'anno scorso con quattro navi di lingua portoghese , ha già afferrato un pezzo di mercato delle crociere del Portogallo dalle grandi linee . Esperti del settore ammettono in privato che le loro speranze di vincere una grande quota del mercato cinese emergente potrebbero essere deluse dalla comparsa di linee locali che offrono crociere in mandarino , cantonese e così via .

Già il predominio Carnival e RCL sta cominciando a defluire . La loro quota di mercato globale combinata è scesa dal 77 % nel 2011 al 72% nel 2013 , calcola Cruise Market Watch , un fornitore di dati . La loro espansione in nuovi mercati potrebbe non essere sufficiente per compensare la quota che stanno perdendo in quelli più vecchi . Mentre le imprese hanno retto meglio del previsto dopo la Costa Concordia e altri disastri , le acque più turbolente ci attendono .



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
ivanapi
Press Reporter
Press Reporter

Messaggi : 8729
Data d'iscrizione : 30.10.08
Località : civitanova marche

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum