Concordia, i giudici americani ci riprovano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Concordia, i giudici americani ci riprovano

Messaggio  ivanapi il Ven 01 Mar 2013, 14:43

Concordia, i giudici
americani ci riprovano
Miami - Un tribunale dello stato della Florida ha stabilito per la prima volta il diritto di un gruppo di sopravvissuti al naufragio del gennaio 2012 davanti all’Isola del Giglio della Costa Concordia di rivolgersi alla giustizia americana. La causa collettiva, che si articola in due filoni (Denise Abeid-Saba, v. Carnival Corporation e Scimone v. Carnival Corp.) riguarda in tutto 104 passeggeri, era stata avviata presso la Corte dello stato della Florida. La Carnival Corp, citata in giudizio in quanto società controllante della Costa, ha però fatto appello, rivolgendosi ad una Corte Federale, affermando tra l’altro che una causa del genere non compete ad un tribunale distrettuale. Il tribunale della Florida sostiene invece il contrario e ha inoltre sottolineato che il governo italiano non ha preso posizione nel contenzioso e non ha collegamenti con la proprietà o l’utilizzo della nave naufragata.

I 104 passeggeri che hanno avviato la causa, promossa dal Codacons, sono rappresentati dagli studi legali americani Napoli Bern Ripka Shkolnik & Associates LLP e Proner & Proner. Secondo una nota del Codacons, hanno avanzato una richiesta di risarcimento danni record di 2 milioni di dollari a passeggero e oltre 590 milioni di danni punitivi. «Abbiamo vinto una battaglia, la battaglia finale è ancora davanti», ha commentato con l’Ansa Mitchel Proner, uno degli avvocati che gestisce la causa, esprimendo tuttavia viva soddisfazione per la decisione del tribunale della Florida. La giustizia americana, ha sottolineato, «è molto più veloce che in Italia». In Florida, ha detto, «si può arrivare davanti ad una giuria entro il 2014». In questa causa, ha detto ancora, «abbiamo clienti da tutto il mondo. La maggior parte sono italiani, ma diversi altri sono della Florida», e questo ha probabilmente contribuito alla decisione del tribunale.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
ivanapi
Press Reporter
Press Reporter

Messaggi : 8729
Data d'iscrizione : 30.10.08
Località : civitanova marche

Tornare in alto Andare in basso

Re: Concordia, i giudici americani ci riprovano

Messaggio  silvanes il Sab 02 Mar 2013, 00:00

Ivana,

I giudici americani non mollano mai la presa. Hanno usato lo stesso sistema ai
danni di UBS, banca nella quale ho lavorato, riguardo agli evasori fiscali USA
che avevano depositi in questa banca. Hanno vinto!

Ciao.
avatar
silvanes
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 6660
Data d'iscrizione : 28.10.08
Località : Lugano-Gandria

http:// http://silvanonessidotcom.wordpress.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Concordia, i giudici americani ci riprovano

Messaggio  masca1973 il Sab 02 Mar 2013, 07:42

Io penso che questi casini succedono perché non è chiara la proprietà del natante e non sono chiare le leggi di diritto marittimo che assegnano le giurisdizioni.
Personalmente se un reato e' commesso sul suolo italiano e' li che dovrebbe essere giudicato, anche se chi lo commette e' americano.

_________________
La crociera è una cosa che ci rende felici ...
avatar
masca1973
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 5108
Data d'iscrizione : 14.08.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: Concordia, i giudici americani ci riprovano

Messaggio  silvanes il Sab 02 Mar 2013, 18:09

Andrea,

Ragionamento perfetto. Il caso CONCORDIA non sarà risolto in tempi brevi.
Però Micky Arison e CARNIVAL debbono assumersi tutte, dico tutte, le loro
gravi responsabilità. Troppo semplice liquidare i funzionari italiani di "C"
nel tentativo di lavarsene mani e piedi. In ogni modo, come ben dici,
il reato è stato commesso in Italia e gli americani dovrebbero stare zitti.
Schettino ha commesso un grave errore, ma la nave fu davvero
costruita (con dollari americani!) in modo consono???

Ciao.
avatar
silvanes
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 6660
Data d'iscrizione : 28.10.08
Località : Lugano-Gandria

http:// http://silvanonessidotcom.wordpress.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Concordia, i giudici americani ci riprovano

Messaggio  ivanapi il Sab 02 Mar 2013, 19:25

In questo caso, avrebbe colpa anche la Fincantieri!!!
Che le compagnie vogliano risparmiare, non da diritto ai cantieri di mettere a repentaglio la
vita dei passeggeri. Dovrebbero rifiutarsi di costruire navi non a norma.
Ciao
avatar
ivanapi
Press Reporter
Press Reporter

Messaggi : 8729
Data d'iscrizione : 30.10.08
Località : civitanova marche

Tornare in alto Andare in basso

Re: Concordia, i giudici americani ci riprovano

Messaggio  silvanes il Sab 02 Mar 2013, 23:28

Vero Andrea!

Probabilmente anche FINCANTIERI sarà coinvolta nel pasticcio.
Ma, come affermato in altre occasioni, se il committente in questo
caso CARNIVAL, ordina navi risparmiando il più possibile, i cantieri
pur di non perdere il lavoro, debbono rinunciare a quale dettaglio,
magari importante. Chi se ne frega dei croceristi?
Ovviamente seguirò gli eventi e spero che FINCANTIERI
abbia a smentirmi. Questi storici cantieri hanno costruito le
migliori navi del mondo!

Ciao.
avatar
silvanes
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 6660
Data d'iscrizione : 28.10.08
Località : Lugano-Gandria

http:// http://silvanonessidotcom.wordpress.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Concordia, i giudici americani ci riprovano

Messaggio  ivanapi il Dom 03 Mar 2013, 09:10

Speriamo!!!!
Ne va della nostra dignità.
Ciao
avatar
ivanapi
Press Reporter
Press Reporter

Messaggi : 8729
Data d'iscrizione : 30.10.08
Località : civitanova marche

Tornare in alto Andare in basso

Re: Concordia, i giudici americani ci riprovano

Messaggio  masca1973 il Lun 04 Mar 2013, 07:54

Penso che comunque le navi prima di salpare subiscono pesantissimi controlli ... Possibile che nessuno se ne sia accorto? Allora avrebbero responsabilità anche gli organi deputati al controllo (tipo Rina)

_________________
La crociera è una cosa che ci rende felici ...
avatar
masca1973
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 5108
Data d'iscrizione : 14.08.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: Concordia, i giudici americani ci riprovano

Messaggio  silvanes il Lun 04 Mar 2013, 23:42

Andrea,

Non credere che i controlli, questo vale per tutte le compagnie
"standard", siano davvero approfonditi. Detti controlli costano e
la nave deve imbarcare subito passeggeri. E' stata eliminata la classica
crociera con solo personale a bordo che durava una settimana.
Ora i croceristi debbono provare sulla propria pelle il primo
vero viaggio che gli armatori denominano "inaugurale".
Mai salpare a bordo di una nave nelle prime settimane di
navigazione. Ripeto il consiglio esternato dal mio amico comandate!
avatar
silvanes
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 6660
Data d'iscrizione : 28.10.08
Località : Lugano-Gandria

http:// http://silvanonessidotcom.wordpress.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Concordia, i giudici americani ci riprovano

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum